Exit

La mostra Paul Klee: Alle origini dell’arte presenta un’ampia selezione di opere di Klee sul tema del “primitivismo”, con un’originale revisione di questo argomento che in Klee include sia epoche preclassiche dell’arte occidentale (come l’Egitto faraonico), sia epoche sino ad allora considerate “barbariche” o di decadenza, come l’arte tardo-antica, quella paleocristiana e copta, l’Alto Medioevo; sia infine l’arte africana, oceanica e amerindiana.

Il concetto di “primitivismo” in Klee assume connotazioni diverse rispetto a quelle comunemente utilizzate a proposito delle avanguardie storiche. L’interesse per tutto quanto, in arte, è “selvaggio” e “primitivo” si desta in Klee in coincidenza con il suo primo viaggio in Italia e la scoperta dell’arte paleocristiana a Roma, tra l’autunno del 1901 e la primavera del 1902.

 

Fu un viaggio in Tunisia ad aprire a Paul Klee un mondo nuovo: era il 1914 e questi luoghi, lambiti dal deserto, erano ancora incontaminati e assai lontani dal progresso che marciava a gamba tesa in Europa e America. Un confronto con l’arte e la tradizione di queste terre fu la prima scoperta per Klee per la nascita di una nuova ricerca artistica basata sulla spontaneitàe la naïveté. Da qui presero forma le sue opere, tutte basate su essenzialità e colore, oltre che su una ricerca e indagine costante del rapporto con il mondo dela natura.

Per maggiori informazioni e per acquistare i biglietti della mostra clicca qui!

Seguici e condividi su Facebook:

About

Close
Go top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial