Exit

Quale miglior luogo di Villa Necchi Campiglio per mostrare il meglio dell’architettura residenziale milanese tra il 1929 e il 1979. Il periodo dal primo dopoguerra all’inizio degli anni ’70 è stato infatti, per l’architettura residenziale milanese, un periodo di intensa sperimentazione, che ha ridisegnato la casa urbana nel nuovo contesto della città moderna. A questi floridi cinquant’anni e agli architetti che hanno reso Milano un museo a cielo aperto del Novecento il FAI dedica la mostra “Case Milanesi 1923 – 1973” ospitata dal 24 ottobre a Villa Necchi Campiglio, bellissimo esempio di architettura residenziale degli anni ’30 firmata da Piero Portaluppi.
La mostra è curata da Orsina Pierini e Alessandro Isastia, già autori del volume “Case Milanese 1923 – 1973” (Ulrico Hoepli editore).
Sarà l’occasione di guardare “dentro e da vicino” le residenze progettate da Piero Portaluppi, Giovanni Muzio, Luigi Caccia Dominioni, Vico Magistretti, Marco Zanuso, Aldo Andreani, Figini e Pollini, Gio Ponti, Ignazio Gardella e altri.

Dal 24 ottobre 2018 al 6 gennaio 2019,
Villa Necchi Campiglio, Via Mozart 12 Milano.

Seguici e condividi su Facebook:
Close
Go top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial