Exit

Nove anni fa nasceva il progetto Citylife, disegnato da tre prestigiose firme dell’architettura: Arata Isozaki, Zaha Hadid e Daniel Libeskind autori delle tre torri che abbiamo imparato a conoscere.
Oggi possiamo rivivere per intero la nascita del progetto grazie alla testimonianza fotografica di Alberto Fanelli, che per tutta la durata dei lavori (che bisogna ricordare non si sono ancora esauriti) ha documentato la trasformazione del quartiere e la costruzione delle torri.
Sono più di 250mila le fotografie scattate, selezionate poi in un timelapse che potete ammirare qui sotto.

L’idea è nata per caso, Fanelli che abita nel quartiere ha iniziato a scattare una foto ogni ora, per 2 anni, dal tetto di casa sua.
Nel 2011 ha proposto il progetto all’ufficio comunicazione di Citylife, che ha deciso di finanziarla.
Alla reflex di Alberto si sono aggiunte altre quattro fotocamere, l’ultima proprio nel 2018 posizionata in via Boezio per seguire la costruzione dello Storto, che dovrebbe esaurirsi nel 2020 dando spazio agli uffici della multinazionale Pwc.

Solo allora il progetto potrà dirsi concluso, ma intanto Fanelli divenuto fotografo ufficiale di Citylife può già godersi i frutti di un’ottima intuizione che ha il merito di aver lasciato una testimonianza di uno dei cambiamenti milanesi più profondi dell’ultima decade.

Seguici e condividi su Facebook:
Close
Go top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial