Exit

Ultima settimana per poter vedere la mostra: “Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia” a Palazzo Reale a Milano.

Progetto originale a cura del Professore di Storia dell’arte moderna dell’Università di Verona, Bernard Aikema, la mostra rappresenta una selezione di 130 tra i capolavori più famosi di Dürer,  il massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale, messi a confronto con alcuni tra i più importanti artisti tedeschi e italiani, a lui contemporanei. Viene messa in scena l’acme del Rinascimento tedesco nel momento di massima apertura verso l’Italia Settentrionale e i Paesi Bassi.

Il curatore sviluppa il racconto attraverso continui rimandi tra i vari artisti e Dürer, articolandolo in sezioni tematiche che rappresentano alcuni dei punti fondamentali per l’Artista di Norimberga: dibattito religioso; committenza privata; rapporto con la natura; visione tra Classicismo e Anticlassicismo e la figura dell’uomo nel mondo. L’esposizione rivela le grandi qualità estetiche del pittore nell’utilizzare diverse tecniche artistiche, che vanno dalla pittura, al disegno, alla stampa, facendo risaltare la grande capacità di destrezza da una tecnica all’altra. Tecniche che permisero il confronto con artisti del calibro di Leonardo o Giovanni Bellini, evidenziando come l’Artista tedesco ne fosse influenzato e affascinato.

Se siete appassionati dell’arte del Rinascimento certo non potete mancare a quest’ultimo richiamo. Prendetevi un’ora per immergervi nel cammino che il curatore ha pensato e soffermatevi sulla ricerca del minimo dettaglio: dalla presenza dell’autoritratto dell’Artista all’individuazione della sua famigerata firma a monogramma.

“Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia” a Milano-Palazzo Reale fino al 24 giugno 2018.

 

 

 

Seguici e condividi su Facebook:
Close
Go top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial