Exit

Il collettivo artistico Luzinterruptus ha installato un nuovo labirinto di rifiuti di plastica a Buenos Aires, dopo l’esperienza all’interno della Plaza Mayor di Madrid. Il lavoro è un’estensione di un progetto artistico pubblico che lo studio ha completato per il festival poland di street art di Katowice nel 2014, solo più grande e “più claustrofobico”.
Costruito interamente con le bottiglie di plastica, il team di progettazione ha cercato di visualizzare in modo potente la quantità di rifiuti che generiamo nel corso di ogni giorno.

pensavamo fosse fondamentale che l’installazione non fosse amichevole, al contrario, la nostra intenzione era quella di far sentire al pubblico un certo disagio nell’entrare.

Per raggiungere questo obiettivo, il team ha costruito una struttura con percorsi intricati e passaggi stretti che costringono i visitatori a continuare a girare, producendo una profonda sensazione di disorientamento.
La mancanza di punti di riferimento combinati con il calore e l’odore della plastica serve solo a rendere l’esperienza ancora più opprimente.

 

 

Seguici e condividi su Facebook:
Close
Go top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial