Exit

Il canale Villoresi, per me, ha sempre rappresentato un’avventura; fin da piccolo mi affascinavano le sue sponde e desideravo potervi entrare per percorrerlo a piedi.
Ora il mio infantile desiderio si è avverato, ma a differenza dall’avventura immaginata, è diventato un percorso in un luogo non luogo, da bagnato ad asciutto, due luoghi diversi nello stesso spazio, in tempi diversi.

Ora, più che mai, il Villoresi è diventato un luogo di abbandono; le sue acque nascondono spazzatura di ogni genere testimoniando l’incuria e l’inciviltà delle persone e quando prosciugate, rivelano ai nostri occhi tutta la noncuranza.
Un tratto di canale di circa 3 km ci racconta, attraverso i suoi rifiuti, quello che siamo e come viviamo, quali sono i nostri valori e come ci prendiamo cura di quanto sia intorno a noi.

Quale sarà il nostro futuro se, come le acque del canale, continueremo a scorrere sempre nella stessa direzione?

Seguici e condividi su Facebook:
Close
Go top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial