Exit

Ad Aprile Milano diventa un ricettacolo di party , installazioni, iniziative che avvicinano alla città tantissimi appassionati e curiosi.
Durante la Design Week gli eventi sono talmente numerosi che sembra davvero impossibile riuscire a scoprirli e vederli tutti, noi di Chora vogliamo provare ad aiutarvi proponendovene alcuni e aiutandovi ad orientarvi con la bellissima mappa realizzata dal grafico Luca Negri e l’illustratore Giuseppe Pisciotta.

Centro.

  • Cortile Università Statale in via Festa del Perdono.
  • Villa Mozart, Via Mozart 9, “Doppia firma – Dialoghi tra pensiero progettuale e alto artigianato“.
  • Piazza della Scala, ” Dandelion ” (dal 18 al 22 aprile), installazione artistica del designer Luca Trazzi, allestita presso Palazzo Anguissola e il Giardino del Manzoni.
  • Piazza Duomo, “Living Nature – La natura dell’abitare” (dal 17 al 25 aprile).
    In un ambiente di 500mq vengono racchiusi 4 microcosmi naturali che permettono alle 4 stagioni dell’anno di coesistere nello stesso momento, una accanto all’altra.

Rendering notturno del padiglione Living Nature (Salone del Mobile)

 

Zona Tortona.

  • Via Tortona 27, Superdesign Show 2018 a tema “Only the Best“.
    Tra gli appuntamenti immancabili la rassegna del designer giapponese NendoForms of Movements“. La mostra personale di Nendo presenta 10 concept basati sull’idea di movimento, che nasce dalla funzione dell’oggetto, del materiale o del metodo di produzione.
    Per scoprire le migliori soluzioni antinquinamento non perdetevi il progetto dell’architetto Kengo Kuma per il brand Dassault Systems.
    Giulio Cappellini al suo 40simo Fuori Salone presenta Superloft, un nuovo modello di casa internazionale che potrebbe trovare il suo posto in ogni città del mondo.  Una casa immaginaria volta a ricreare un’abitazione reale, con i marchi di design italiani.
  • Via Tortona 31, “Oplificio 31” ospita il meglio del Design tra Europa ed Asia.
  • Via Watt 15, “Asia Design Pavillion” dove saranno presentate tutte le nuove tendenze del mondo asiatico, un luogo d’incontro tra le espressioni occidentali e orientali.
  • Padiglione Visconti, “Creating New Dimensions” installazione che combina luce e suono per esplorare l’arte della cucina moderna. (dal 16 al 22 aprile fino alle 18:00, tranne Venerdi e Sabato chiusura alle 21:00).

Brera Design District. 

  • Largo Treves 1, “The Rising” installazione per DVNE di Francesco Librizzi che trasformal’Info Point Brera Design District in un vero e proprio landmark urbano.  Un vero punto di riferimento iconico e suggestivo a chi sia avvia nei percorsi del Fuorisalone.
  • Via Solferino 19, “The order of Colors” un percorso cromatico creato grazie alla collaborazione tra HOME Italia e il designer Matteo Bianchi di Londra. ( dal 17 al 22 aprile)
  • Piazza XXV aprile, “Mi-ORTO” un’installazione di orti mobili che trasformerà la piazza. (dal 11 al 22 aprile).
  •  Via Ciovasso 17, mt – Masking Tape presenta “Sprout” (Germoglio) un’installazione realizzata con nastri mt ed ideata dal designer giapponese Koji Iyama (dal 17 al 22 aprile)
  • Piazza Castello 2, “Cinema Corallo” ovvero la reinterpretazione dello storico Tram 1928 da parte di Cristina Celestino (17-18 aprile dalle 15:00 alle 19:00; 19-20 aprile dalle 15:30 alle 16:30; 21-22 aprile dalle 16:00 alle 20:00)

Cinema Corallo di Cristina Celestino

 

Porta Venezia.

  • Via Morgagni 20, “Un secolo di Design ceco – dal cubismo al XXI secolo“.
    La Galleria del Centro Ceco di Milano, capolavoro dell’architettura cecoslovacca degli anni ‘70, diventa luogo di confronto tra il passato e il futuro del design ceco e cecoslovacco, in un legame che si muove tra architettura e design. La mostra tramite lo sguardo e il racconto del design offre la possibilità di scrutare la vita del paese e del suo ambiente sociale da una prospettiva differente come quella artistica.
  • Via Rosolino Pilo 11, “Historical Promiscuities – Works by Adam Nathaniel Furman” (dal 16 al 22 aprile)
    Sotto la curatela di Luca Molinari, la mostra espone  – opere in ceramica realizzate con Bitossi in una esclusiva serie limitata, oltre a pezzi provenienti dal John Soane Museum di Londra; e poi disegni, stampe e video realizzati da Furman.

Zona Ventura. 

  • Via Ferranti Aporti, “Ventura Centrale” riconferma l’apertura dei magazzini alla Stazione Centrale dove si potranno trovare marchi come ” E poi Fabrica“.
    Surface Magazine , la principale rivista americana di design incontra David Rockwell e insieme hanno lavorato per portare in scena una riproposizione del “Diner”- tipico locale americano a metà tra il ristorante e caffè entrato nell’immaginario collettivo italiano grazie a molti film che lo hanno visto protagoinsta. La sera, durante tutta la settimana ospiterà incontri ed eventi, trasformandosi di notte in una discoteca.
  • Via Paisiello 6, “Ventura Future” che ospiterà fra i tanti la Design School di Kolding, che presenterà alla Design Week un ‘installazione sul design del gioco.

5 Vie. 

Racchiuso tra il Duomo e Sant’Ambrogio,tra le storiche botteghe artigiane e gli angoli nascosti tra i tipici vicoli stretti della zona, il distretto delle 5vie è uno dei percorsi che affascina sempre più i partecipanti della Design Week. Il programma mai come quest’anno internazionale, vede curatori d’eccellenza come Nicolas Bellavance-Lecompte, Maria Cristina Didero, Annalisa Rosso e Alice Stori Liechtenstein.
Tra le proposte da non perdere ovviamente la notte bianca, mercoledì 18 aprile, con la coloratissima Design Pride che si snoderà a partire dalle 18 lungo il percorso tra piazza Castello e piazza Affari dove la festa continuerà tutta notte.

  • Nell’ex spazio Meazza saranno ospitate, tra le altre, le opere di Nanda Vigo e Panorama, una personale della designer Valentina Cameranesi 
  • Via De Amicis 19, “Terra” di Garance Valleè

Bovisa. 

Una delle grandi novità del Fuorisalone è la nascita del Bovisa Design District.
Questo si presenta come un polo dell’innovazione , che complice la presenza fondamentale del Politecnico, partirà dal design per affrontare tematiche come L’IA, realizzazioni robotiche, dispositivi per la stampa 3D estremamente attuali.
Grande attenzione verrà posta anche alla tematica green e al suo impiego nella quotidianità.
Tra gli eventi che vogliamo segnalarvi c’è la FuckUp Nights, evento di chiusura nella serata del 23 aprile in cui si discuterà di grandi fallimenti ed errori che è bene conoscere. Un altro progetto interessante che ci ha incuriosito è “A letto con il Design“.
“A letto con il Design” trasforma una vecchia fabbrica, in un nuovo modello di ospitalità dove i progettisti vivranno e al contempo esporranno le loro opere. Per questa iniziativa lo spazio si dispiegherà come un inedito ostello, qui la vita quotidiana si mischierà alle installazioni, e l’esposizione ai macchinari analogici e digitali, che animano il lavoro quotidiano.

 

per maggiori informazioni visita il sito Fuorisalone.it

 

Seguici e condividi su Facebook:
Close
Go top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial