Exit

Il lirico titolo della mostra Elegie dipinte, ideato dall’artista, suona evocativo della grecità e latinità del verso poetico in dialogo con l’arte della pittura. Secondo un noto aforisma, la pittura, infatti, è poesia silente, mentre la poesia è pittura eloquente.

Presso il Contemporary Culture Center di Palazzo Tagliaferro
Andora (SV) – Largo Milano
presenta
Nakis Panayotidis “Elegie Dipinte”

Inaugurazione venerdì 29 giugno 2018 dalle ore 20.30
– Saluto del Sindaco del Comune di Andora Mauro Demichelis e
dell’Assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi
– Introduzione alla mostra delle curatrici
a seguire rinfresco

Mostra fino al 16 settembre
ingresso libero
da giovedì a domenica ore 19 – 23

L’evento espositivo italiano è particolarmente significativo, perché segna un punto di svolta di un artista formatosi nella mitica Torino degli anni Settanta, nel clima dell’ormai storica Arte Povera celantiana, cresciuto in ambito internazionale, con una sua cifra estetico-minimal-concettuale, in cui il rapporto tra l’immagine fotografica in bianco e nero, l’intervento pittorico e la luce al neon, interagiscono emotivamente e percettivamente. Nakis Panayotidis dà forma visibile ora a un ricordo d’infanzia, ora all’impatto emotivo di fronte alla figura di un Maestro. Le sue opere muovono da un atelier del Nord elvetico, da cui virtualmente, nelle quotidiane ore di lavoro dell’artista, partono navi per l’Oceano aperto, si alzano i venti, si scatenano le tempeste, gli fanno visita, come nella Passeggiata di Robert Walser, i più amati fantasmi della Storia dell’Arte, per approdare sulle rive della contrada marinara di Andora.

Clicca qui per saperne di più!

Seguici e condividi su Facebook:
Close
Go top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial